News

EMERGENZA COVID-19: INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE

Notizia aggiornata il 16 novembre 2020 ▾

L’IRCCS Fondazione Stella Maris garantisce il pieno funzionamento di tutte le attività cliniche di ricovero e DH e le attività ambulatoriali, nel totale rispetto delle normative anti Covid-19.

Sebbene la Toscana sia zona rossa, il movimento tra Comuni e varie zone d’Italia è permesso per giustificati motivi sanitari: si raccomanda quindi di portarsi la certificazione. 

Lavoriamo per la massima sicurezza di tutti

La Fondazione Stella Maris non ha mai cessato di lavorare per la massima sicurezza dei suoi pazienti, delle loro famiglie, dei suoi operatori. Per questo l’Istituto già da tempo ha rinforzato oltre il dovuto le misure di sicurezza in modo da non scoraggiare le famiglie a portare i loro bambini.

Oltre a quelle in vigore dal lockdown, come la richiesta del tampone negativo per tutti i pazienti ammessi al ricovero e al DH, al triage all’ingresso, l’accesso a un solo accompagnatore, al distanziamento sociale e l’adozione dei dispositivi di protezione individuale, a maggiore garanzia di sicurezza stiamo installando 5 portali elettronici con doppia porta (una di sbarramento) per l’analisi automatica della febbre in entrata e di screening di verifica della mascherina, con possibilità in caso di febbre oltre i 37,5°C di blocco del portale (mediante collegamento al badge) ed avviso automatico alla direzione sanitaria.

Inoltre, consapevoli dell’estrema importanza di un ambiente Covid-free, nei mesi scorsi abbiamo effettuato ripetutamente esami sierologici e test rapidi a tutto il personale, per evitare ogni eventuale pericolo di contagio. Dall’inizio di questa seconda fase autunnale abbiamo aumentato ulteriormente il livello di vigilanza, introducendo delle sessioni di screening ripetute in media ogni 15 giorni, utilizzando il test molecolare su tampone nasofaringeo (questo test è quello che ha la maggiore affidabilità e specificità, tra tutti quelli esistenti attualmente in commercio).

Pur tra mille difficoltà (anche economiche per l’investimento ingentissimo) siamo impegnati a continuare a garantire a tutti i bambini italiani la possibilità di ricoverarsi alla Stella Maris e a farlo nella massima sicurezza. 

Informazioni utili

  • I nostri medici condividono coni genitori dei nostri pazienti il percorso assistenziale attraverso un nuovo appuntamento o una modalità di risposta alternativa (ad esempio, la telemedicina).
  • Un aspetto molto importante è la linea guida che impone, per tutti i pazienti che accedono alla struttura per il ricovero in degenza e DH, l’ingresso solo se sono in possesso di un tampone negativo e questo vale sia per il paziente, sia per il genitore/tutore (unico) accompagnatore. Qui maggiori informazioni. 
  • Se non c’è questa disponibilità (tampone negativo) dobbiamo con molto dispiacere annullare la prenotazione e chiedere alla famiglia di riprogrammare il ricovero con una nuova scheda di segnalazione e questo può spiegare l’apparente incongruenza per cui pazienti già in lista d’attesa in prenotazione in questo periodo, si vedono reinserire in nuova lista di attesa dopo alcuni mesi. Questa incresciosa situazione si determina unicamente dalla mancata disponibilità della ASL di  provenienza ad eseguire un tampone presso la residenza del paziente e dell’accompagnatore.
  • Per ovviare alle situazioni più urgenti siamo riusciti ad organizzarci per effettuare un piccolissimo numero di tamponi presso il nostro ospedale, tuttavia ci è possibile eseguirli solo in qualche caso nel rispetto dell’appropriatezza delle condizioni cliniche. Una delibera Toscana ci impedisce di effettuare tamponi per i residenti fuori regione, in quanto cittadini che non hanno la loro assistenza di base sul territorio toscano. Vi preghiamo quindi di considerare anche questo che al momento è un limite sicuramente invalicabile.

Ogni eventuale limitazione è direttamente legata alla necessità della massima sicurezza che dobbiamo garantire a tutti. 

Facciamo appello alla massima collaborazione e vi ringraziamo per la comprensione.

Come ci puoi aiutare

  • Osserva tutte le indicazioni comunicate dal personale in fase di prenotazione/riprogrammazione.
  • In Istituto accede il paziente e 1 solo accompagnatore/genitore.
  • Si entra in Istituto solo se non si ga febbre, tosse, difficoltà respiratorie o sintomi simil-influenzali. In presenza di uno di questi sintomi è tassativamente vietato l’accesso alla struttura ospedaliera.
  • Triage: personale opportunamente formato misurerà in entrata la febbre sia ai pazienti, sia all’accompagnatore, ed eseguirà un’accurata anamnesi, con l’obiettivo di selezionare gli accessi e ridurre ogni eventuale rischio.
  • Per evitare inoltre eccessivi affollamenti degli ingressi concomitanti di più persone alla stessa ora, sono stati riorganizzati tutti gli orari di accesso alla struttura. Analoga disposizione è scattata anche per le persone che sostano in sala di attesa. Si raccomanda gli accompagnatori di attenersi alle indicazioni che riceveranno dal personale sanitario della Fondazione Stella Maris.  Confidiamo nella vostra piena collaborazione.
  • Le disposizioni invitano tutti a indossare la mascherina, mantenere una distanza interpersonale di oltre un metro e a stare a casa se non vi sono urgenti e indifferibili necessità.
  • La Fondazione Stella Maris si fa  parte attiva per sensibilizzare tutti gli accompagnatori e i visitatori all’utilizzo dei disinfettanti per le mani. Si raccomanda il frequente uso di sapone o gel igienizzante per lavarsi le mani durante tutta la permanenza in ospedale.

Per ulteriori recapiti informazioni consultate ▾

https://www.regione.toscana.it/-/coronavirus
➤ Ministero della Salute
 OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)

Tags: ,
CategoriaNews