News

PREMIO FALANGA

Nella giornata del 21 novembre 2023 si è svolto presso l’Auditorium IRCCS Stella Maris un incontro dedicato ai Disturbi dello Spettro Autistico, promosso dal Prof. Filippo Muratori con la Fondazione Stella Maris, la Fondazione Falanga per l’Autismo Onlus  e la AIMS 2 TRIALS AUTISM RESEARCH FOR EUROPE.

Il Presidente Avv. Giuliano Maffei ha fatto gli onori di casa chiedendo un minuto di silenzio per Giulia Cecchetin puntualizzando che Stella Maris quotidianamente, in ogni istante fa rumore con la Scienza e con l’Amore che gridano continuamente, in ogni sede, che siamo da anni in emergenza educativa e neuropsichiatria.

A seguire l’ing. Eugenio Falanga che con sua moglie Serenella porta avanti da tantissimi anni questa sua benemerita Fondazione che stimola gli studi sull’autismo e l’attenzione dell’opinione pubblica su questa condizione così speciale e diffusa. E’ stata invitata per una lezione magistrale dal titolo ” Un’antologia in progresso:la mia storia su eterogeneità e connettoma cerebrale nell’autismo” , la Prof.ssa Adriana Di Martino, ricercatrice di origine  italiana, attualmente direttrice dell’Autism Center presso Child Mind Institute di New York e vincitrice del 4° premio “Autismo Senza Confini” promosso dalla Fondazione Falanga onlus.

La Professoressa ha condiviso, con la passione che la contraddistingue e facendo trapelare anche un po’ di emozione, il suo percorso di vita scientifica che ha portato ad importanti contributi in ambito internazionale nel mondo delle neuroscienze dedicato ai disturbi dello spettro autistico e alle sue comorbidità, in primis il disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Il seminario è stato accompagnato da una bellissima mostra di opere pittoriche dell’artista Maria Bellisario, ragazza di 26 anni con disturbo dello spettro autistico, che ha vinto il primo premio della competizione artistica “more than meets the eye”, nell’ambito del progetto europeo AIMS2-Trials.

La giornata si è conclusa con una piccola intervista al Prof. Andrea Pagano che affianca Maria nel percorso artistico da 6 anni, il quale ha condiviso con la platea la sua esperienza umana e professionale, nonchè con il collegamento telematico con Maria e la madre per la consegna “virtuale” del premio.

CategoriaNews